Categorie

La EIFFEL Edizioni indice la II° edizione del concorso:

“FATTI CONOSCERE !  NOI DIAMO SPAZIO ALLA TUA CREATIVITA”
rivolto ai fotografi, illustratori, grafici, ecc.  insomma  in  generale  a  tutti  coloro,  esordienti  o professionisti,  che attraverso la creatività dell’immagine siano in grado di mostrare la loro arte

- per la realizzazione della copertina del nuovo romanzo di CATERINA SARACINO

Abbiamo scelto cinque estratti del manoscritto (in uscita a breve); tanti spunti per accendere la Vs.creatività. Gli estratti (incipit):

Estratto 1.
Fu in quel momento che mi accorsi dell’abbraccio.
Non l'avevo notato prima, ma ogni particolare suggeriva che quella scultura umana si era composta da diversi minuti e si era come solidificata in un'aura di sacralità: mio padre, con gli occhi quasi chiusi dal tormento, stringeva a sé Asia Molinari. Lei, la carne bianchissima in contrasto con la canotta e gli shorts neri che indossava, nascondeva il viso nell'incavo del braccio di mio padre, mentre la massa dei capelli lunghi e corvini, bagnati sulle punte, si ramificava sulla parte superiore del corpo, come tratti pittorici privi di senso. Potevo scorgere solo una porzione del viso di Asia, immaginavo che stesse piangendo per la sorella, ma il modo in cui si era abbandonata al mio babbo e il modo in cui lui aveva accolto quella resa, doveva trascendere la drammaticità del momento.
Quella visione era, per me, la chiara rappresentazione di un sentimento: quei due, mio padre e Asia, si amavano.

Estratto 2.
Voglio essere una cerniera che tradisce il binario su cui è stata montata, ma che poi si rimette a posto immemore del danno. E finora mi è andata bene. Ho la faccia e il corpo giusti per non destare turbamenti, a parte forse il diverso colore delle iridi, ma ci vuole la luce giusta per accorgersene, e la luce giusta cade di rado.

Estratto 3.
So che starmene a rimuginare sulle sue interpretazioni del mondo circostante, o di se stessa, non è né utile né troppo sano; eppure ho trovato qualcosa, nella sua fobia dei piedi, che può essere ricollegabile a una paura comune: quella della morte. Anche se in modo diverso, è lo stesso timore che agita Thomas, e che da bambino gli faceva idolatrare la tv e l’infinità delle sue trasmissioni. Io in questo ci vedo la paura ancestrale di quasi tutti gli esseri umani. Solo che nella percezione di Emma la fine è solo fisica, e sono le terminazioni del suo corpo. In quella di Thomas è psicologica, sottopelle. Io sono diversa dai miei fratelli: a me spaventa più la vita.

Estratto 4.
«Che dobbiamo fare? Chiudo gli occhi?»
«No. Fissa il cielo. Non staccare mai lo sguardo. Devi immaginare che il tuo corpo sia incollato al cielo e che non ci sia niente sotto di te.»

Estratto 5.
In un angolo c’era anche "Les Enfants de la Place Hebert", di Robert Doisneau. Capì, e sorrise.
«Mia sorella ama tanto questa foto. Dice che siamo noi.»
Ero stato superficiale nell'osservazione di quell'immagine. L'avevo appesa solo perché speravo che, se mai Asia fosse venuta a Milano, nella mia camera, le avrebbe strappato un sorriso. C'era una bambina con i capelli corti, dall'aria battagliera, che sembrava rimproverare qualcosa a chi la osservava. Ce n'era un'altra, più piccola e inoffensiva, che la maggiore si preoccupava di tenere accanto a sé, trattenendola con le mani sebbene nulla facesse sospettare che volesse scapparle. Alla destra, sotto un lampione, un ragazzino, con le mani nelle tasche e una malinconia che gli segnava le guance spigolose. C'era persino un negozio di parrucchieria (una delle rinunce di Asia), e si poteva notare la scritta Police.
«Sei sotto la luce ma hai la polizia vicino...»
Lo guardai ridere. Ma perché aveva deciso di incamminarsi per quella strada?

 

Partecipare al concorso è molto semplice.

Ciascuno può inviare fino a TRE immagini a colori realizzata con qualsiasi tecnica.
Le opere realizzate dovranno essere trasmesse alla  casella  di  posta  info@edizionieiffel.com  insieme ai dati personali del partecipante e alla liberatoria (scarica il modello) sulla creazione ai fini della pubblicazione.  Sarà  necessario  indicare  nella  nota  di  trasmissione  l’estratto  del  testo  preso in considerazione.

Il file in allegato dovrà avere le seguenti caratteristiche:
-  estensione jpg a 300 dpi  in  quadricromia,  mentre  il  formato  chiuso  della  copertina  dovrà essere di 13,7 x 20,5 cm

L’opera vincente sarà scelta di comune accordo dall’autrice e dall’Editore. Il  nome  dell’autore/vincitore  sarà  segnalato,  in evidenza, nel libro. SCADENZA CONCORSO: 10 AGOSTO 2013

 

La Segreteria Organizzativa  - redazione@edizionieiffel.com


Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Check out